25 APRILE 2012 FESTA DELLA LIBERAZIONE: PER PALERMO UN GIORNO DA RICORDARE

PUBBLICHIAMO DI SEGUITO LE IMMAGINI DI QUESTO SOLENNE 25 APRILE. UN CORTEO STRAORDINARIO CHE PERCORRE VIA DELLA LIBERTA’ DA PIAZZA POLITEAMA AL GIARDINO INGLESE PRECEDUTO DAI GONFALONI DELL’ANPI E DEL COMUNE DI ISNELLO. PRESENTI I SINDACI DI ISNELLO DI SANMAURO CASTELVERDE E IL VICE SINDACO DI CALTAVUTURO; POI LE IMMAGINI DI QUANTI SI SONO SUCCEDUTI A LEGGERE I NOMI DEI CADUTI, DALLA STRAGE DI CALTAVUTURO  AI  PRIMI ASSASSINATI DALLA MAFIA, ALLA STRAGE DI RIESI DEL 1919 DOVE SI DISTINSE PER LA SUA FEROCIA ASSASSINA  UN FASCISTA DELLA PRIMA ORA, UOMO POI DEL SIFAR, QUESTORE A LUBIANA E POI A TRIESTE,  PRONTO PER ESSERE INVIATO A NORINBERGA COME CRIMINALE DI GUERRA MA MISTERIOSAMENTE INVECE INVIATO NELL’OTTOBRE DEL 1945 COME ISPETTORE GENERALE A CAPO DELLA POLIZIA IN SICILIA. ED ANCORA I PARTIGIANI, LE MEDAGLIE D’ORO, LE MEDAGLIE D’ARGENTO, LE CROCI DI GUERRA. I CADUTI E I SOPRAVVISSUTI  DI CEFALONIA, IL COMANDANTE OTELLO, I PERSEGUITATI POLITICI I CONFINATI, I DEPORTATI, GLI EBREI PALERMITANI E SICILIANI DEPORTATI E FINITI NEI FORNI CREMATOI, I CADUTI NELLA LOTTA PER LA DIFESA DELLA DIGNITA’ UMANA E CONTRO LA MAFIA, I MILITARI,  I POLITICI, I GIORNALISTI, I MAGISTRATI.

 

 

 

CONTINUA

Annunci