Etichettato: palermo

Mi mancherai – Ricordo di Sandro Pertini

mi-mancherai

 

A Palermo il 7/2/2017

Annunci

Palermo 14/9 presentazione di loro DIRANNO, noi DICIAMO

invito-14-settembre-2016

MERCOLEDI’ 14 /9/2016  PRESSO L’ORTO BOTANICO ALLE ORE 18,30 VERRÀ PRESENTATO IL VOLUME “loro DIRANNO, noi DICIAMO – VADEMECUM RIFORME COSTITUZIONALI” DI GUSTAVO ZAGREBELSKY E FRANCESCO PALLANTE.

Interverranno

  • FRANCESCO PALLANTE
  • ARMANDO SORRENTINO
  • RICCARDO NUTI
  • GIUSEPPE LO BIANCO

Solidarietà al PM DI MATTEO

IL COORDINAMENTO REGIONALE ANPI SICILIA, ESPRIME LA PROPRIA SOLIDARIETA’E VICINANZA AL GIUDICE NINO DI MATTEO PER LE RIPETUTE MINACCE MAFIOSE CONTRO LA SUA PERSONA CHE TENDONO A BLACCARNE IL SUO ATTUALE E IMPORTANTE IMPEGNO DI LAVORO. I MAGISTRATI COME NINO DI MATTEO, CHE SVOLGONO IL LORO GRAVOSO IMPEGNO PER L’APPLICAZIONE DELLA GIUSTIZIA, CONTRO LA CRIMINALITA’MAFIOSA E I LORO PROTETTORI, MERITANO IL CONCRETO SOSTEGNO DI TUTTE LE ISTITUZIONI E LA PIU AMPIA SOLIDARIETA’ DEGLI ITALIANI.

Ottavio Terranova

Coordinatore ANPI Sicilia

Palermo, 14 novembre 2013

25 APRILE 2012 FESTA DELLA LIBERAZIONE: PER PALERMO UN GIORNO DA RICORDARE

PUBBLICHIAMO DI SEGUITO LE IMMAGINI DI QUESTO SOLENNE 25 APRILE. UN CORTEO STRAORDINARIO CHE PERCORRE VIA DELLA LIBERTA’ DA PIAZZA POLITEAMA AL GIARDINO INGLESE PRECEDUTO DAI GONFALONI DELL’ANPI E DEL COMUNE DI ISNELLO. PRESENTI I SINDACI DI ISNELLO DI SANMAURO CASTELVERDE E IL VICE SINDACO DI CALTAVUTURO; POI LE IMMAGINI DI QUANTI SI SONO SUCCEDUTI A LEGGERE I NOMI DEI CADUTI, DALLA STRAGE DI CALTAVUTURO  AI  PRIMI ASSASSINATI DALLA MAFIA, ALLA STRAGE DI RIESI DEL 1919 DOVE SI DISTINSE PER LA SUA FEROCIA ASSASSINA  UN FASCISTA DELLA PRIMA ORA, UOMO POI DEL SIFAR, QUESTORE A LUBIANA E POI A TRIESTE,  PRONTO PER ESSERE INVIATO A NORINBERGA COME CRIMINALE DI GUERRA MA MISTERIOSAMENTE INVECE INVIATO NELL’OTTOBRE DEL 1945 COME ISPETTORE GENERALE A CAPO DELLA POLIZIA IN SICILIA. ED ANCORA I PARTIGIANI, LE MEDAGLIE D’ORO, LE MEDAGLIE D’ARGENTO, LE CROCI DI GUERRA. I CADUTI E I SOPRAVVISSUTI  DI CEFALONIA, IL COMANDANTE OTELLO, I PERSEGUITATI POLITICI I CONFINATI, I DEPORTATI, GLI EBREI PALERMITANI E SICILIANI DEPORTATI E FINITI NEI FORNI CREMATOI, I CADUTI NELLA LOTTA PER LA DIFESA DELLA DIGNITA’ UMANA E CONTRO LA MAFIA, I MILITARI,  I POLITICI, I GIORNALISTI, I MAGISTRATI.